Monday, October 19, 2020

Celebrity- I SEI GRADI DI SEPARAZIONE

18/2007

Photo: Redazione Ischiacity
Text: Lucia Elena Vuoso

 

Sei gradi di separazione è un’ipotesi secondo cui qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari. Tale teoria è stata proposta per la prima volta nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy in un racconto breve intitolato Catene. Negli anni Cinquanta Ithiel de Sola Pool (MIT) e Manfred Kochen (IBM) cercarono di provare la teoria matematicamente e formularono quindi la domanda (dato un insieme di N persone, quale è la probabilità che ogni membro di N sia connesso ad un altro membro attraverso k1, k2, k3…kn collegamenti?). Per circa vent’anni però nessuno riuscì a risolvere il problema in modo soddisfacente. Nel 1967 il sociologo americano Stanley Milgram trovò un nuovo sistema per testare la teoria, che egli chiamò “teoria del mondo piccolo”. Selezionò casualmente un gruppo di americani del Midwest e chiese loro di mandare un pacchetto ad uno straniero che abitava nel Massachusetts, a diverse migliaia di chilometri di distanza. Ognuno di essi conosceva il nome del destinatario, la sua occupazione, e la zona in cui risiedeva, ma non l’indirizzo preciso. Fu quindi chiesto a ciascuno dei partecipanti all’esperimento di mandare il proprio pacchetto a una persona da loro conosciuta, che a loro giudizio avesse il maggior numero di possibilità di conoscere il destinatario finale. Quella persona avrebbe fatto lo stesso, e così via fino a che il pacchetto non venisse personalmente consegnato al destinatario finale. I partecipanti si aspettavano che la catena includesse perlomeno un centinaio di intermediari, e invece ci vollero solo (in media) tra i cinque e i sette passaggi per far arrivare il pacchetto. Le scoperte di Milgram furono quindi pubblicate in Psychology Today e da qui nacque l’espressione “sei gradi di separazione”.
La frase divenne ancora più popolare quando fu scelta come titolo di un gioco pubblicato nel 1990. In seguito si scoprì che Milgram aveva basato le sue considerazioni su di un esperimento effettuato con un numero di pacchetti davvero esiguo, ma i sei gradi di separazione erano ormai diventati un fatto assodato nella cultura popolare, soprattutto dopo che Brett C. Tjaden pubblicò un gioco per computer sul sito web della University of Virginia basato sul problema del mondo-piccolo. Tjaden usò infatti l’Internet Movie Database per documentare i collegamenti tra attori differenti. Time Magazine nominò il suo sito, come uno dei “10 migliori siti web del 1996”. Il numero di ‘passi’ tra attori differenti è però, in media, più basso di sei in quanto l’insieme degli attori contiene alcuni ‘nodi’, attori che hanno partecipato a molti film. Il ‘grado di separazione’ per Kevin Bacon, l’attore su cui era originariamente incentrata questa ricerca, è all’incirca 3. Nel 2001 Duncan Watts, un professore della Columbia University, riprese per conto suo la ricerca e ricreò l’esperimento di Milgram su Internet. Watts usò un messaggio e-mail come “pacchetto” che doveva essere consegnato e, sorprendentemente, dopo aver analizzato i dati ottenuti dagli invii effettuati da 48.000 differenti persone residenti in 157 stati diversi, nei confronti di 19 “bersagli”, Watts trovò che il numero medio di intermediari era effettivamente sei. La ricerca di Watts e l’avvento dell’era del computer permisero l’applicazione della teoria dei sei gradi di separazione anche in aree differenti, tra cui l’analisi delle reti informatiche ed elettriche, la trasmissione delle malattie, la teoria dei grafi, le telecomunicazioni, e la progettazione della componentistica dei computer. (Tratto da Wikipedia.it, l’enciclopedia libera)
Probabilmente leggendo la storia dei sei gradi di separazione molti penseranno che è solo una teoria, oppure altri saranno desiderosi di verificare quest’ipotesi, ma non avranno il tempo per farlo. Noi di Ischiacity abbiamo voluto semplificare le cose mostrando ai nostri lettori come sei persone, che apparentemente non hanno alcun legame, siano invece collegate tra di loro.
Simona Salvemini, Filippo Bisciglia, Flora Canto, Francesco Pozzessere, Sonia Messina, Francesco Bossa: sei ragazzi, sei volti emergenti, sei innamorati, uniti da una catena che attraversa l’Italia, da Milano a Taranto, passando per la capitale e fermandosi ad Ischia. L’anello di congiunzione delle loro vite è proprio Ischiacity, dove tutti sono apparsi. Abbiamo riportato le biografie dei ragazzi coinvolti per rendere ancora più visibile la semplicità con cui le loro esistenze si sono incrociate.
La cosa che più sorprende è che tutti noi, almeno una volta, abbiamo pensato che il mondo non è poi così grande, ma sicuramente a nessuno era mai venuto in mente che fosse tanto piccolo! Simona Salvemini

Nasce a Milano il 10 gennaio 1977, dove si diploma in Ragioneria. È alta, molto alta: 180 centimetri senza tacchi, ed è dotata di un bel fisico, anche se ammette che non è tutta farina del suo sacco (si è rifatta il seno qualche anno fa), forse per questo nella casa del Grande Fratello 6, è stata soprannominata “sellerona”. Ha un piercing all’ombelico e tre tatuaggi (un tribale sul fondoschiena, una rosa sul seno e una farfalla sul polso), è molto pigra, ma dedica al suo corpo una cura particolare con massaggi, impacchi alle alghe, fanghi e terapie a base di acqua termale, che ha avuto occasione di provare anche ad Ischia, dove ha trascorso qualche settimana nell’agosto 2006, insieme a Filippo Bisciglia, altro concorrente del GF 6, di cui si è innamorata dentro la casa. Chi pensava che la storia tra Simona e Filippo fosse solo una strategia mediatica si sbagliava di grosso, infatti è già un anno e mezzo che i due sono inseparabili, e addirittura fanno progetti di matrimonio. Nell’attesa Simona ha conosciuto i genitori di Filippo: sembra che l’abbiano trovata subito simpatica, forse perché ha sfoggiato il suo talento culinario preparando per loro le polpette.
Dopo svariate comparsate da prezzemolina a Buona Domenica e sui giornali di gossip – su cui è apparsa in topless quest’estate, ma sempre accanto al suo Filippo – ha fatto il salto di qualità e dal 24 ottobre al 4 novembre 2007 ha recitato al Teatro Rossini di Milano, interpretando la parte di una suora, nel remake dello storico film “Suore Scatenate”.
Su segnalazione dell’ingegner Franco Baldi, proprietario dell’albergo San Montano, che la ospitava, è apparsa sul numero 9 di Ischiacity.

Filippo Bisciglia

Nasce a Roma il 24 giugno 1977, dove tra partite a calcetto, scuola alberghiera e lavoretti sporadici acquista un carattere spigliato, simpatico e socievole e matura l’idea di diventare popolare e di entrare a far parte del mondo dello spettacolo come “attore o cantante o qualsiasi altra cosa”.
Per questo motivo tenta il trampolino di lancio del Grande Fratello, partecipando all’edizione del 2006. Quando si trovava all’interno della casa più spiata d’Italia ha fatto parlare di sé per svariati motivi: è entrato a sua insaputa, poiché pensava di essere stato escluso alle ultime selezioni, è arrivato secondo e solo per una manciata di voti non si è aggiudicato la vittoria e, da ultimo, ha tradito in diretta la sua fidanzata Flora Canto, con la concorrente Simona.
Dopo passionali effusioni tra lenzuola e vasca idromassaggio e il pentimento in confessionale, Filippo è stato mollato dalla fidanzata e la sua reality storia ha potuto decollare così com’è decollata la sua carriera dopo l’uscita dalla casa.
Anche lui ha fatto varie apparizioni nelle trasmissioni della domenica pomeriggio, ma gli è stata affidata subito la conduzione di un programma su Mediaset Premium, “Stai all’okkio”, in cui con un camper ‘stile Stranamore’ girava per l’Italia alla ricerca di nuovi concorrenti per il Grande Fratello. Ha partecipato alla scorsa edizione del reality “Un Due Tre Stalla” come stalliere, entrando anche qui a sorpresa, per aiutare il gruppo delle vallette in difficoltà. Il 4 aprile di quest’anno ha presentato al Teatro Smeraldo di Milano il suo primo singolo “Sto parlando con te”, con relativo videoclip, facendo così il suo esordio nella discografia italiana.
Attualmente, possiamo vederlo in una versione molto autoironica, tutti i lunedì nel programma di Teo Mammucari “Distraction”, in cui fa parte della trash-band “I ragazzi
Itagliani”. Ad agosto 2006 ha rilasciato un’intervista a Ischiacity insieme a Simona.

Flora Canto

Ha 24 anni, compiuti il 12 febbraio, è nata e vive a Roma. I suoi genitori sono separati da 15 anni, e Flora ha vissuto fino a poco tempo fa con la mamma, il suo compagno e il fratellino di sette anni, che adora. Ha un rapporto splendido con entrambi i genitori. È una persona molto solare e in amore ha sempre dato tanto. Nella vita ha avuto tre storie importanti: il suo primo amore durato quattro anni, quella con Filippo del GF 6, finita dopo un anno e sette mesi, in seguito al clamoroso tradimento in diretta di lui, e quella attuale con Francesco. Oltre alla frequentazione con Filippo, ha in comune con Simona Salvemini la frequentazione col chirurgo plastico: infatti come lei si è rifatta il seno. Flora dichiara di non voler essere ricordata solo come la fidanzata di Filippo, infatti poco dopo la fine del programma ha accettato l’invito alla trasmissione di Maria De Filippi “Uomini e Donne”, come tronista. Forse vi ha preso parte più per vendetta verso il suo ex che per cercare un fidanzato, eppure ha conosciuto Francesco, del quale si è innamorata e con cui sta ancora insieme, ed anzi, fonti ben informate di Ischiacity ci dicono che andranno a vivere insieme. È iscritta al corso di Comunicazione e giornalismo e vorrebbe specializzarsi come conduttrice televisiva. Ha molta esperienza nel campo dello spettacolo, ha preso parte a molte rappresentazioni teatrali, come attrice e ballerina, è stata protagonista di vari fotoromanzi, ha condotto “Processo ai mondiali” nel 2006 su Odeon Tv, qualche televendita Media Shopping su Canale Cinque. Ha preso parte anche al concorso di Miss Universo, piazzandosi tra le finaliste. A Pasqua di quest’anno alcuni giornali sostengono di averla “paparazzata” seduta sulle gambe di Silvio Berlusconi ad una riunione di giovani di Forza Italia, ma lei smentisce tutto. Attualmente fa la spola tra Roma e Ischia, dove la si vede spesso passeggiare con Francesco, che vive e lavora qui.
È stata la cover dello speciale autunno di Ischiacity 2007.

Francesco Pozzessere

Nasce a Taranto il 21 dicembre 1979, dove conduce una vita tranquilla e genuina, giocando a basket e uscendo con gli amici. Realizza presto il suo sogno di avere un lavoro stabile, vincendo il concorso per entrare in Polizia. Ad Ischia, dove vive e lavora da quasi sei anni, conosce e si innamora di Sonia Messina, ma col tempo il loro amore finisce. Nel 2006 viene notato da un fotografo, Pepito Torres, che lo convince a partecipare al programma “Uomini e Donne”. Un po’ per gioco, un po’ per capire come funziona la Tv, si è calato nel ruolo del corteggiatore, a cui fino a quel momento non era abituato. Era abbastanza scettico sulla veridicità del programma, ma si è ricreduto quando ha conosciuto bene Flora, che poi lo ha scelto per continuare la storia al di fuori dello studio televisivo. Non è raro che lo si veda fare shopping con la sua tronista nelle boutiques isolane, e, anche se ad Ischia sta molto bene e vorrebbe, un giorno, comprare casa qui, ha chiesto il trasferimento a Roma, per stare il più vicino possibile a Flora. Nonostante il successo che ha avuto grazie a “Uomini e Donne”, non si è montato la testa e il suo sogno nel cassetto è sposarsi e avere tanti bambini.
A febbraio 2007 è stato la cover di Ischiacity numero 17.

Sonia Messina

Nasce il 9 giugno 1984 ad Ischia. Dopo le scuole medie inizia a lavorare come commessa, coltivando un grande amore per la moda e il mondo dello spettacolo, fino a quando posa come fotomodella per Ischiacity. È una delle pochissime donne capaci di indossare uno scollatissimo toppino di Patrizia Pepe (col quale appare su una pubblicità) con straordinaria eleganza. Il suo primo servizio fotografico è stato con Andrea Nocera, successivamente ha posato col bellissimo cugino Bartolo Messina, poi con Franco Brienza, di cui è grande amica, e a gennaio scorso ha sfilato con un appariscente abito giallo oro alla festa per i due anni del nostro giornale. Ha dato prova di avere grandi doti interpretative singhiozzando per un servizio fotografico sulla disperazione, anche se ammette che non si sente tagliata per intraprendere la carriera di attrice. Il suo sogno è fare la conduttrice di un programma giovane e dinamico come “Le Iene”, perché è molto peperina. In amore è gelosa fino all’inverosimile, soprattutto perché gli uomini spesso l’hanno delusa. È fidanzata da dieci mesi con Francesco Bossa, col quale convive quando lui non è fuori da Ischia per lavoro, e sogna un futuro con lui. Ha fatto un provino per partecipare al prossimo Grande Fratello, ma se non dovesse essere selezionata non se la prenderebbe, perché è una ragazza solare che ama la vita. In comune con Simona e Flora ha, oltre che l’essere apparsa su Ischiacity, il seno piccolo, che non si è ancora rifatta ma, a detta di chi l’ha fotografata molte volte, è perfetto così.
È stata la cover di Ischiacity a dicembre 2006.

Francesco Bossa

Nasce a Napoli il 18 gennaio 1980 ma dopo qualche anno si trasferisce a Casamicciola. Completa gli studi e lavora come giardiniere e bagnino presso l’albergo Regina Isabella. Il 7 ottobre di quest’anno, spinto dagli amici e dalla sorella, partecipa al concorso “Il più bello d’Italia” aggiudicandosi la fascia di “Modello più bello d’Italia”. Presenti in giuria, molti personaggi famosi, tra cui Rocco Barocco che lo ha subito voluto per una sua campagna pubblicitaria. Dopo il concorso ha preso parte a qualche programma su Sky e posa per i fotoromanzi di “Grand Hotel”, ma sogna un futuro da attore. Per riuscire a realizzare il suo sogno si è iscritto alla scuola di recitazione a Roma, e si dice determinato a raggiungere il suo obiettivo anche se è un ragazzo di sani principi e non è disposto a scendere a compromessi per lavorare nel mondo dello spettacolo. Tiene particolarmente all’aspetto fisico e si prende molta cura del suo corpo, andando regolarmente in palestra; anche i suoi hobby lo aiutano a tenersi in forma: fa, infatti, immersioni subacquee e lunghe nuotate. Ha conosciuto Sonia in discoteca, grazie ad un amico comune, quando ancora non era famoso, e si sono frequentati parecchio prima di iniziare un rapporto serio che, secondo Francesco, è destinato a durare a lungo.