Saturday, July 21, 2018

LA BATTIGIA RISTORANTE

Text_ Cecilia D’Ambrosio  Photo_ Riccardo Sepe Visconti

“Imiei piatti devono avere in primo luogo un buon profumo”: così Ida Mattera racconta la sua cucina, una passione che ha fin da piccola – “il mio primo spaghetto l’ho preparato a 13 anni” – e che ha messo tutta quanta nella Battigia, il ristorante che gestisce con la sua famiglia nel cuore di Lacco Ameno. Affacciato direttamente sul mare, a pochissima distanza dal Fungo, lo scoglio più famoso dell’isola d’Ischia, i tavoli all’aperto invitano a sedersi a questo che nasce come bar per poi seguire naturalmente la vocazione della chef per il mangiar bene. Quindi, materie prime fresche, che acquista quotidianamente e che lavora seguendo la tradizione, ma cui aggiunge sempre un pizzico di creatività che le viene dalla sua lunga esperienza. Coadiuvata dal suo braccio destro Gino Iacono, con cui forma una coppia di professionisti davvero affiatata, ha costruito un menù di piatti appaganti in cui il mare e la terra si incontrano, con risultati davvero piacevoli. Come nelle bruschette con fagioli e cozze e nelle fettuccine con gamberoni e funghi porcini, suoi cavalli di battaglia. Ma in realtà, Ida è attenta ad andare incontro al gusto dei suoi ospiti in ogni piatto, dalla zuppa di cozze con crostini all’antipasto della casa che comprende insalata di polpo, baccalà o fragagli (cioè pesci molto piccoli) fritti e totani affogati, questi ultimi da provare pure sui crostoni di pane profumato con un po’ di aglio che catturano il delizioso intingolo che li avvolge. E ancora c’è l’imbarazzo della scelta fra le linguine (in alternativa gnocchi di patate) con cozze e pecorino e i paccheri alla Battigia, conditi con gamberoni e rana pescatrice, sopra una spolverata di rucola. La sua insalata di mare è bella ricca, con polpo, calamari, gamberi, frutti di mare, da condire a tavola con una aromatica salsina con aceto e menta o a base di limone, squisito anche il polpo alla griglia servito su una salsa al pesto. Fra i secondi da non perdere la frittura di paranza, con merluzzetti, triglie, gamberi e calamari, secondo tradizione; in alternativa pesce fresco – pezzogna, orata, spigola – preparato all’acqua pazza, con capperi e olive o alla griglia. E va assaggiata anche la parmigiana di Ida Mattera, dove il sapore dolce delle melanzane si fonde alla perfezione con la salsa di pomodoro e il fiordilatte. Realizzano loro anche i dessert, le capresi classica e al limone, le cheesecake, il tiramisù: una chiusura dolce da gustare accarezzati dalla brezza, e se siete fortunati anche sotto la luce della luna, in un posto che ti proietta subito in una sensazione di vacanza, di un tempo da trascorrere in relax, appagati dai piaceri del buon cibo.

La Battigia

Corso Angelo Rizzoli 5B | Lacco Ameno

Tel. 081 900837 – Ristorante la Battigia Lacco ameno