Sunday, July 5, 2020

LA PESCA DI RE FERDINANDO

« 1 di 32 »

ISCHIA CELEBRA LA SUA STORIA PASSATA RICORDANDO IL SUO LEGAME CON IL MARE

Tutto ebbe inizio nel ‘lontano’ settembre del 1854, quando fu ufficialmente inaugurata l’apertura del porto di Ischia, fortemente voluta dal Re Ferdinando II, che in pochi mesi fece realizzare i lavori necessari a trasformare il lago vulcanico che per secoli era stato luogo di caccia e pesca appunto in porto, con festeggiamenti che durarono per diversi giorni. Fu per l’isola un momento di svolta, che le consentì di entrare nella modernità: nel 2014 hanno avuto luogo i festeggiamenti per i 160 anni da quella fatidica data, rappresentando il primo ingresso del sovrano con la sua nave, il Delfino, nel porto nuovo di zecca. Quest’anno si è voluto replicare, visto il grande successo ottenuto, e si è scelto di legare la rievocazione storica ad un momento particolare che univa l’isola d’Ischia ai re Borbone, il ‘rito’ della battuta di pesca nel “lago d’Ischia”. L’evento ha costituito l’apertura della Festa del Buon Pescato, organizzata dal CAG delle isole del golfo di Napoli, che ha visto nell’arco di un mese una serie di manifestazioni dedicate al mondo della pesca svolgersi nei comuni dell’isola. In particolare, a
Ischia, lo spettacolo ha avuto come palcoscenico d’eccezione lo specchio d’acqua del porto e le sue rive, svuotato per qualche ora dalle tantissime imbarcazioni che lo popolano, per lasciare spazio alla quiete e ai ritmi lenti del tempo che fu e alla pesca del Re. Una processione di barchette a remi è apparsa all’orizzonte, e pescatori in abiti d’epoca hanno gettato le reti in acqua, mentre le banchine sono state affollate da figuranti impegnati nella rievocazione di antichi mestieri legati alla pesca. Numerosi i turisti che hanno seguito l’evento, godendosi la splendida frittura di pesce preparata al momento in piazza Antica Reggia, sulle note della intramontabile canzone napoletana interpretata dal vivo. L’attenzione si è spostata, poi, sui palazzi della riva Destra, affacciati direttamente sul mare, che hanno costituito lo sfondo di un suggestivo spettacolo di luci e musica in 3D. E per il finale, lo splendido spettacolo dei fuochi d’artificio che si è sviluppato proprio dal centro dello specchio d’acqua, tenendo tutti col naso all’insù.

#ischia #porto #referdinando #mare

text_Manuela Bottiglieri

photo_Raffaella Barbieri, Dayana Chiocca, Emanuele Taliercio

Related Posts

LE PIZZERIE DA NON PERDERE
VALERIYA TROYATSKA
GLOBAL FILM & MUSIC FILM FESTIVAL: IL MITICO RANGIO FELLONE DEL GRAND HOTEL PUNTA MOLINO FA BALLARE LE STAR DI HOLLYWOOD