Monday, July 22, 2019

#MYREGINAISABELLA

Text_ Emma Santo  Photo_ Riccardo Sepe Visconti

 

 

 

L’ALBERGO PIU’ ESCLUSIVO DELL’ISOLA D’ISCHIA APRE LE PORTE AI SOCIAL

E DIVENTA PORTAVOCE DI UNA NUOVA IMMAGINE TURISTICA, GIOVANE E GLAMOUR.

CON L’AIUTO DI UN MARKETING STRATEGIST, UN DIGITAL PR E TRE STAR DEL WEB.

 

 

Chi o cosa può rappresentare l’universo glamour ad Ischia più de L’Albergo della Regina Isabella, icona del turismo di lusso dell’isola verde? Non è, quindi, un caso se tre dei volti più noti del fashion business lo abbiano scelto per trascorrere il loro primissimo weekend ischitano ad alto tasso glam.

Parliamo di Eleonora Carisi, Paolo Stella e Ivano Marino, amici nonché soci dell’agenzia di comunicazione e strategia Grumble Creative, ma soprattuto tre dei digital influencer del momento. Ossia, esperti di tendenze ed icone di stile che stabiliscono quello che è IN o OUT e – come dice la parola stessa – influenzano i gusti e le tendenze di migliaia di seguaci (follower), con gli scatti dei loro outfit, arrivando a collaborare con brand nazionali ed internazionali e a creare linee personali di abbigliamento ed accessori. Come nel caso della Carisi – 523mila follower su Instagram nel momento in cui si scrive – che, grazie al suo blog joujouvilleroy.com, si è ritrovata a collaborare con Zalando per un’esclusiva Capsule Collection realizzata per la Primavera/Estate del 2014, è diventata una “It Girl” di Grazia.it, solca i red carpet con nonchalance da vera diva ed è stata immortalata sulla copertina de L’Officiel Latvia dello scorso febbraio. E poi c’è Paolo Stella, che è anche attore e blogger, e Ivano Marino, personaggio noto della tv per le sue apparizioni in programmi come Uomini e Donne e GF11. Perciò, non chiamateli “fashion blogger”.

Ad invitare queste star del web è stata proprio la struttura simbolo della Dolce Vita isolana, in virtù di una lungimirante collaborazione con il digital PR, luxury web influencer e beauty reporter Edoardo Alaimo, che punta a dare una “svecchiata” all’immagine dell’albergo tanto amato dai VIP, per rispondere all’esigenza di rivolgersi anche ad un target più giovane. Che non vuol dire rinnegare il passato, ma stare al passo con il mercato dell’hotellerie di lusso, in continua evoluzione. Di sicuro, la caratteristica peculiare del prestigioso complesso alberghiero, frutto della geniale intuizione imprenditoriale di Angelo Rizzoli e oggi guidato dalla famiglia Carriero, è proprio la commistione tra la forte storia di ospitalità esclusiva del resort ischitano ed un desiderio di modernità, dettato dalla sua consolidata vocazione al lusso, come spiega Vincenzo Fortuna, marketing strategist entrato di recente a far parte di questa grande squadra a 5 stelle. I tempi cambiano, si sa, ed inevitabilmente “cambia il concetto di moda, di eleganza e anche di glamour”, spiega Fortuna. Ma cos’è il glamour, oggi? Lo chiediamo ad Alaimo, che a giugno dello scorso anno ha realizzato per la sua rubrica su Glamour.it un beauty report su un esclusivo itinerario di bellezza a Ischia, studiato ad hoc per gli ospiti delle Terme della Regina Isabella.

“Per me il glamour è una filosofia di vita, vivere bene, vivere italiano. L’Italian style all’ennesima potenza. E’ uno stato d’animo: non corrisponde ad una marca, né si può legare ad uno stilista o ad un posto in particolare, ma è circondarsi del bello in ogni sua forma”. Per farsi un’idea visiva di questa bella vita fatta di eventi, presenza nei front-row delle sfilate, fashion week e collaborazioni con i brand più esclusivi, basta dare un’occhiata ai profili Instagram dei tre giovani influencer, che con l’hashtag #myreginaisabella hanno condiviso la loro esperienza da sogno ischitana con migliaia di follower. Scatti che non ritraggono solo outfit da promuovere, ma vanno oltre, immortalando soprattutto la bellezza dell’isola che li ospita, protagonista indiscussa di un soggiorno da favola. Eleonora, Paolo ed Ivano ci portano – solo via Social Network, purtroppo – a solcare il mare ischitano a bordo del motoscafo de L’Albergo della Regina Isabella; ci fanno scoprire le eccellenze dello chef stellato Pasquale Palamaro di Indaco, ristorante gourmet en plein air del resort, e perdere nei cromatismi dei pavimenti in maiolica delle suite in cui, un tempo lontanissimo, avevano soggiornato celebrità del calibro di Liz Taylor e Richard Burton; infine, ci regalano istantanee di una giornata di totale relax e benessere ai Giardini Poseidon e romantici scorci di Forio. A giudicare dai loro commenti, non potrebbero chiedere di più. Soprattutto la Carisi, che implora una pausa da sfogliatelle, babà e cannoli ripieni. Invidiarli vien facile. Eppure, essere un digital influencer non è da tutti. Chi non conosce questa professione, può pensare che consista esclusivamente nell’andare ai party, promuovere il brand di turno e farsi fotografare. In realtà, come spiega Alaimo, dietro c’è molto di più e le competenze in ballo sono tante. Nel caso specifico dell’influencer e digital PR siciliano, ad esempio, “c’è un team di lavoro straordinario, che si occupa della redazione dei contenuti, di traduzioni, fotografie, ufficio stampa. E c’è un lavoro, mio, di relazioni, viaggi, contatti”. E forse, la cosa più difficile di una vita così frenetica ed in perenne movimento è riuscire a trovare un ambiente familiare tra le mura di un albergo esclusivo. Quel che, invece, accade ad un esperto di luxury brand come Alaimo, quando varca la soglia de L’Albergo della Regina Isabella, dove a colpirlo è principalmente l’accoglienza. “Nei tanti hotel di lusso che ho avuto la fortuna di visitare, non c’è stato questo stesso tipo di approccio ‘caloroso’. Qui, invece, mi sono sentito a casa. E credo che, quando si parla di lusso nell’hotellerie, sia questo il primo aspetto da valutare”.