Wednesday, November 14, 2018

RISTORANTE LO SCOGLIO

Text_ Cecilia D’Ambrosio  Photo_ Riccardo Sepe Visconti

SEGUENDO IL RICHIAMO DEL MARE, SI RAGGIUNGE QUESTO SPAZIO DEDICATO AL RELAX ED ALLA BUONA CUCINA, AFFACCIATO SUL MAGICO BORGO DI S. ANGELO.

Il fascino è quello indiscusso che solo S. Angelo sa regalare: in una agevole posizione all’ingresso del borgo più glamour dell’isola d’Ischia, Paolo Di Maio, imprenditore nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento con al suo attivo già il ristorante Casa Celestino, una splendida terrazza sul mare nel cuore del borgo, raddoppia. Con una struttura dalle tante sfaccettature che permette di vivere un’esperienza di relax, divertimento e buona tavola a tutto tondo. Paolo Di Maio, infatti, firma Lo Scoglio Club & Beach di cui fa parte Lo Scoglio Ristorante: dalla spiaggia, raccolta, accogliente, agli spazi dedicati alla ristorazione e all’aperitivo fino al club dove si fa musica dal vivo, tutto è curato con attenzione, in un ambiente rinnovato con gusto. La spiaggia, infatti, ha un’area dedicata con divanetti e tavolini per consumare in comodità, restando sul mare, un pranzo leggero, uno spuntino, un drink durante gli happy hour con dj set, mentre il ristorante vero e proprio si articola in una piccola, romantica terrazza esterna, che guarda verso S. Angelo, illuminata la sera con fiaccole e candele che ne fanno un angolo prezioso e in una sala arredata nei toni del bianco, legno e qualche spruzzata di blu. Il mare entra prorompente con i suoi colori dalla magnifica vetrata che attraversa l’intero ambiente. Lo chef Leonardo Impagliazzo, coadiuvato dal validissimo sous chef Abdel El Guida, ha impostato il menù mettendo al centro il pescato di cui si approvvigionano quotidianamente: ricciola, spigola, gallinella, scorfano, aragosta, astice, cicala di mare sono protagonisti – nella tartare per esempio di tonno e ricciola accompagnata da guacamole, la famosa salsa di origine sudamericana, salsa di soia e orzo perlato e nella tartare di gambero rosso su mozzarella di bufala ‘bruciata’, dove il latticino viene leggermente gratinato per esaltarne il sapore accostato alla dolcezza del gambero. O come nel Gran Crudo: scampi, gamberoni, ostriche, taratufi da gustare in tutta la loro freschezza, o ancora nella Caprese a modo mio che alterna strati di mozzarella, pomodori confit, pescespada affumicato e alici. Ugualmente nei primi, crostacei e pescato in tante varianti, dagli gnocchi con pesto di rucola, limone e scampi agli scialatielli con gambero rosso e granella di pistacchio, dal pacchero di Gragnano con ragù di polpo di Mazara e burrata di Agerola allo spaghetto alla carbonara di baccalà, ispirato alla ricetta romana in cui il guanciale si accompagna al pesce mantecato su crema di piselli, e tartufo nero aggiunto prima di servire. Polpi e gamberi alla griglia, in frittura, zuppetta di pesce, pescato da preparare anche in trilogia – il medesimo pesce declinato dall’antipasto al secondo -, tagliata di tonno in crosta di pistacchio su crema di melanzane e menta per un bel tocco vegetale, ma anche prestigiosi astici, aragoste, cicale di mare, da preparare sull’ispirazione del momento costituiscono la ricca carta dei secondi. Valorizzata da una selezione di vini molto articolata, che offre la possibilità di scegliere fra bottiglie di grande prestigio di bollicine e vini fermi bianchi, rossi, rosè da tutte le regioni d’Italia, con puntate anche all’estero. Una bella carta di distillati si può degustare con i dolci, rigorosamente di preparazione giornaliera e spesso addirittura composti al momento, dalla mousse di pistacchio alla sbriciolata, dessert ispirato alla classica caprese, in cui la base si arricchisce però di diversi tipi di frutta secca, mandorle, pistacchi, noci, e ancora caprese al limone e cheesecake con ananas caramellato homemade con zucchero di canna e cannella. Un attento lavoro in sala, dove la conduzione è affidata a Gigi Manzo e al suo staff, assicura una cura premurosa dell’ospite mentre il settore night del locale è ben diretto da Luigi Monaco.

In verità, ci sono ristoranti dove la consonanza fra la bellezza ed il fascino del luogo che li ospita e il piacere che dà sedersi alla loro tavola si realizza più che altrove, e Lo Scoglio a S. Angelo è uno di essi.

Ristorante Lo Scoglio

Via Cava Ruffano, 58 | Serrara Fontana loc. Sant’Angelo

Info 081 904412 – 335 7102726

FB: Lo Scoglio Club & Beach – Ristorante Lo Scoglio Sant’Angelo