Monday, October 19, 2020

Tourism- CONTINENTAL TERME

n.15/2007

Photo: Archivio Leohotels
Text: Annamaria Rossi

 

Il Continental Terme del gruppo Leohotels si dipana in una meravigliosa oasi di verde nel quasi centro di Ischia: Nonostante il suo ingresso su una strada ad alta percorrenza, già dalla elegante hall il senso di vacanza e benessere inizia ad avvolgere chi entra. E’ venerdì sera e c’è molto movimento, ingressi con valigie al seguito, receptionist che in varie lingue si affannano a soddisfare le richieste, telefoni che squillano, portabagagli che raccolgono ed accompagnano, il concierge che a lato dispensa itinerari e consigli, tutto che scorre con la massima regolarità, dato il polso fermo del personale. Quasi quasi mi fermo anch’io per il week end, ammesso che ci sia posto. Sì, perché il Continental offre una vacanza immersa nel verde di un bellissimo ed enorme giardino, curatissimo, che accoglie oltre a piante e fiori, angoli per il relax, un campo da tennis, tavoli da ping-pong, una cucina supplementare all’aperto per i barbecue, una divertente area colma di giochi per i bambini, due piscine all’aperto ed una indoor, più tanti spazi suggestivi per godere di un buen retiro.
In più è presente anche uno dei più attrezzati e completi centri di fisioterapia e benessere: sotto l’attenta guida del direttore sanitario Dr. Antonio Fimiani, fisiatra e posturologo, e del Dr. Vincenzo Mazzella, medico termalista, si sviluppa un percorso dalle mille sfaccettature che consente di riequilibrare le proprie energie attraverso un itinerario terapeutico pressoché completo, che va dalla vera e propria cura della patologia fino alla coccola rilassante ed antistress. Ogni specialità è prevista, da quella classica del fango termale-sauna-massaggio, fino ad arrivare alle novità del wellness come il massaggio al cioccolato e la vinoterapia, passando attraverso l’ayurveda, l’ammam ed i bagni cromatici, il tutto sotto rigoroso controllo medico, compreso il servizio di medicina estetica, l’educazione alimentare e, forse unica realtà nazionale, il centro dialisi interno all’albergo. Il signor Mario Leonessa, che mi accompagna nella mia escursione, è molto orgoglioso della connotazione medico-termale e di benessere di questa ‘creatura’, realtà che viene seguita con particolare cura proprio perché così articolata e completa, e quindi importante valore aggiunto per l’intero complesso. Una novità: dal prossimo anno sarà pronta nel complesso Continental Terme una struttura che servirà ad aumentare l’offerta congressuale dell’hotel, oggi già molto presente e spesso largamente utilizzata. Questa grande sala esterna, promette Mario Leonessa, potrà essere usufruita con un modesto contributo anche dalla cittadinanza, dalle associazioni, dalle compagnie teatrali, dalle scuole di danza e da chiunque desideri – soprattutto nel periodo inverno-primavera – utilizzare questa capiente sala per il sociale. Intanto passeggiamo per il giardino, tra i giochi dei bambini, davanti ad una splendida cascata d’acqua che precipita attraverso la pietra in un bacino tra le ortensie. Eleganti signore si avviano verso il ristorante, rumori di stoviglie e profumi invitanti in sottofondo. Ma sì, quasi quasi mi fermo davvero!!