Thursday, November 23, 2017

TRATTORIA – PIZZERIA AL VECCHIO CAPANNACCIO

CARNI ALLA BRACE, SCAMORZE, PAPPARDELLE CON IL CONIGLIO ALL’ISCHITANA O AL RAGU’ DI CINGHIALE, PIZZE CON FARCITURE DI STAGIONE: PER QUESTA TIPICA TRATTORIA ISCHITANA ATMOSFERA ACCOGLIENTE E UN MENU’ CHE LASCIA L’INVERNO FUORI DALLA PORTA.

“Al Vecchio Capannaccio”, sulla tranquilla via Borbonica, a Forio, racchiude tutto lo spirito del ristorante tipico, che Giancarmine Verde e Carlo Mattera interpretano nel modo migliore, con una cucina saporita, fatta di profumo di carne alla brace, funghi porcini, verdure di stagione, sontuosi primi piatti. D’inverno si mangia nell’ampia sala con pavimento in cotto, bellissimo, grande stufa, soffitto in legno, arredi contadini distribuiti con equilibrio, nella bella stagione vale la pena di scegliere un tavolo sulla terrazza in tufo verde sotto il magnifico pergolato di vite. Ricchi i taglieri di antipasti, con salumi, ricottine fresche, verdure grigliate, piccole fritture tutte preparate da loro, involtino di pizza riempito con parmigiana, fiori di zucca farciti. Fra i primi c’è davvero l’imbarazzo della scelta: in questo periodo da provare le classiche pappardelle con il coniglio all’ischitana o con il ragù di cinghiale o ancora con porcini e taleggio, gli gnocchetti mantecati con un intingolo di porcini e polpa di coniglio o, in alternativa, i paccheri con provola, melanzane e salsicce oppure speck, zucchine e funghi. Trionfano sulla brace a vista i differenti tagli di carne: fiorentine, servite su un piano di ghisa ardente, e tagliate i più richiesti, con lardo di Colonnata, o con gorgonzola e patatine chips, ma sono gustose anche le grigliate miste di salsicce, pollo e maiale. Uno spazio va anche al pesce, rigorosamente di stagione, per esempio tocchetti di baccalà fritti in tempura. Per chi cerca un’alternativa, una carta è dedicata alle scamorze, da accostare di volta in volta a friarielli, salsicce e patate, verdure, salumi. Le pizze sono preparate secondo la tradizione nell’impasto, ma anche qui si ama innovare, da provare, quindi, quelle che cambiano farcitura con la stagione. Per l’inverno per esempio baccalà, scarole e pomodorini secchi, oppure melanzane grigliate e crema di melanzane con parmigiana, o ancora spinaci, crema di formaggio e pancetta. Rigorosamente preparati tutti nella cucina del Vecchio Capannaccio i dolci, dal tiramisù classico a quello al pistacchio o alla nocciola, serviti in barattolini di vetro; e ancora cannoli alla siciliana, crostate di frutta fresca, cheesecake, e sono solo alcuni…

via Baiola, 128 – Forio tel. 081. 987571 cell. 333 7988687 FB Al Vecchio Capannaccio www.alvecchiocapannaccio.it