Monday, August 21, 2017

BAGNO TERESA RISTORANTE E SPIAGGIA

Text_ Cecilia D’Ambrosio Photo_ Riccardo Sepe Visconti Dayana Chiocca

UN SALOTTO IN RIVA AL MARE PER HAPPY HOUR AL TRAMONTO INDIMENTICABILI E UN’OTTIMA CUCINA FANTASIOSA ED EQUILIBRATA

“Portami il tramonto in una tazza”… La poetessa Emily Dickinson avrebbe potuto scriverlo assistendo allo spettacolo che si ripete ogni giorno al Bagno Teresa. In un angolo della baia di Citara, da una parte la parete verde di punta Imperatore, dall’altra il mare libero dove la sfera di fuoco si tuffa tutte le sere, questo stabilimento e ristorante di Forio regala un posto in prima fila per godersi uno dei momenti più magici della giornata. I divanetti all’interno e, soprattutto, la terrazza con la spiaggia sottostante costituiscono un luogo privilegiato, dove fermarsi e rilassarsi: gli arredi bianchi, i tocchi di blu sapientemente sparsi qua e là, le candele che si accendono quando scende la notte ne fanno un vero salotto in riva al mare. Se, infatti, si tratta di un lido storico a Citara, guidato dalla famiglia Leo, e in particolare da Antonio, adesso sono i giovani che ne hanno preso le redini, dando un’impostazione trendy, dinamica, fresca. Flavio con la cugina Valentina Frassetto cura il ristorante e la terrazza, mentre Giovanni Leo con nonna Maria si occupa della spiaggia attrezzata e dei suoi servizi. Il Bagno Teresa oggi è un punto di riferimento per le sue eccellenze, la cucina, l’intrattenimento, le novità che porta: nel giro di pochissimo tempo, infatti, è diventato un appuntamento irrinunciabile il loro aperitivo domenicale. Nel pomeriggio della domenica la terrazza diventa il set dove si esibiscono dj e barman, un richiamo irresistibile per i ragazzi ma anche per giovani famiglie che amano trascorrere qualche ora ascoltando ottima musica (le selezioni fanno scuola) e gustando un drink… Fino al saluto al sole che “va a dormire”, mentre la festa prosegue. Un format di successo, al punto che quest’anno verrà portato a Procida, Capri e in terraferma. La sera si rinnova poi il piacere del ben mangiare, immersi nell’atmosfera romantica della baia, si va alla scoperta di un menù fantasioso ma attento a conservare sempre l’equilibrio. Come nello Sfizio di mare, composto da più elementi, ciascuno con un ben preciso accordo di sapori: tonno in agrodolce, marinato in aceto con cipolle caramellate, gamberoni in crosta di sesamo su ricotta spumosa, parmigiana di zucchine bianca con provola e pescespada, polpo grigliato, frittura di totanelle con verdure in tempura. Fra i primi, vi segnaliamo i paccheri con totani e peperoncini verdi dolci appena “saltati”, che conferiscono al piatto profumo e croccantezza. Unicamente ottimo pesce fresco, che varia a secondo del pescato locale, nella zuppetta senza spine che riflette la ricchezza del nostro mare, in questa stagione ricciola, pezzogna, polpo, cozze, vongole, calamari e gamberoni; in alternativa, irresistibili le fritture di gamberi e totani o di pesce di paranza. Ma per l’estate è da provare sicuramente anche l’insalata fredda di baccalà con patate, olive, capperi, arance che danno una nota fresca e profumata e il tocco sfizioso del porro fritto. Il momento dolce è affidato alle preparazioni tutte realizzate da loro, si va dal tiramisù al cestino di pasta fillo con crema chantilly e fragole alla mousse aromatizzata al rum con croccantino di mandorle. Da gustare sotto un avvolgente cielo di stelle…