Friday, April 10, 2020

GRAN CAFFE’ VITTORIA

Che sia di tradizione o innovativo, napoletano come gli struffoli, siciliano come la cassata o importato dal Nord (ma ormai i pasticcieri nostrani rivaleggiano con i colleghi milanesi quanto a bontà dei loro panettoni artigianali) non è Natale senza il dolce. Che diventa anche un simbolo del piacere di festeggiare, di stare insieme. In queste pagine, quindi, vi proponiamo una piccola selezione, ragionata, delle tantissime preparazioni in tema di dessert che in questi giorni si realizzano nel bar pasticceria più fashion dell’isola, il Gran Caffè Vittoria di Cesare e Marika Di Scala. Salvatore Lo Gatto, il pasticciere che guida il laboratorio, realizza quest’anno molti panettoni artigianali, con lievito madre e due lunghe lievitazioni. Per un dolce soffice, leggero eppure pieno di sapore, grazie ai canditi e all’uvetta sultanina che lo farciscono nella versione classica (Milano) e mandorlata (in cui la copertura esterna cambia, mandorle con glassa che danno un tocco di dolcezza in più). E ancora panettone con farcitura alla crema di pistacchio o all’albicocca, con pezzetti di albicocche del Vesuvio candite all’interno; ma per chi non rinuncia al cioccolato neanche a Natale, è perfetto quello con crema di nutella e copertura di granella di nocciole caramellate. E queste gustose preparazioni possono diventare un perfetto regalo grazie alle belle scatole firmate Gran Caffè Vittoria in cui custodirle.

E poiché Natale vuol dire anche un tocco di rosso, ecco lo scenografico semifreddo Red Velvet: gli strati di pan di spagna rossi, come richiede la ricetta del famoso dolce made in USA, si alternano alla crema al formaggio profumata con vaniglia, una soluzione ideale anche per il dessert di Capodanno. Niente paura, però, chi è legato a doppio filo alla pasticceria napoletana troverà anche gli struffoli, fritti, preparati secondo la ricetta che il pasticciere Lo Gatto custodisce da tanti anni, immancabile la decorazione con gli “anicini”, i confettini con un’anima di anice che profumano in modo inconfondibile il dolce. A noi è piaciuto molto anche, però, il Tiramisù al pistacchio e cioccolato, per la semplice eleganza della presentazione che ne fanno il dessert perfetto per una tavola elegante. Strati di sottile macaron morbido al pistacchio si alternano con fiocchi di crema al tiramisù, al centro (si vedranno al momento del taglio) crema alla nutella e crumble al cioccolato, a completare una spolverata di granella di pistacchio. Con un ottimo spumante il modo migliore per iniziare il 2020!

Text_ Cecilia D’Ambrosio  Photo_ Riccardo Sepe Visconti

ICITY56