Friday, July 10, 2020

Text_ Redazione ICity Photo_ Riccardo Sepe Visconti

L’ATMOSFERA MAGICA, L’AMBIENTE ELEGANTE E LE CREAZIONI DELLA CUCINA SI FONDONO INSIEME PER UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE.

Scegliere di venire a Ischia e non trascorrere qualche ora alla Tuga è la cosa più folle che si possa fare…! All’interno del resort Costa del Capitano diretto da Francesco Polito, è indiscutibile la spettacolare bellezza che si gode dalla terrazza di questo ristorante en plein air, a picco sulla baia di Cava Grado, con sullo sfondo la vista assai scenografica del promontorio di Sant’Angelo, esaltata dall’arredamento elegante e di gran comfort che lascia spazio ai colori e alle forme della natura dell’isola. Fatta di mare e cielo che si fondono, di rocce coperte dalla macchia mediterranea. Da godere a pranzo, per cogliere tutti i particolari nell’aria luminosa o a cena, quando l’atmosfera sospesa creata dalla superficie marina immersa nell’oscurità, aumenta, se possibile, la suggestione. La cucina, a vista e dal design avveniristico, è stata diretta per la stagione 2019 dallo chef Crescenzo Scotti, che ha accettato di fermarsi ad Ischia per un anno, in attesa di raggiungere la sua prossima collocazione presso il cinque stelle Borgo Santandrea nella Costiera Amalfitana.

Affidare la cucina, di volta in volta, all’avvicendamento di chef di grande spessore, è un format voluto dalla famiglia Polito che, negli anni, attraverso il reticolo di aziende disseminate tra la Sicilia e l’isola d’Ischia, ha saputo dare risalto alle grandi capacità di alcuni di essi. I quali, grazie alle risorse messe in campo dalla famiglia di albergatori, hanno raggiunto altissimi riconoscimenti fino a scalare (come è accaduto con Nino Di Costanzo al Mosaico del Manzi Hotel & Spa nel 2010) le due stelle Michelin. Ecco quindi che la Tuga nel 2017 e 2018 ha schierato ai fornelli l’ottimo Gianluca D’Ambra, mentre nel 2019 ha lasciato spazio a Crescenzo Scotti (già stellato nel 2014-15). Nel 2020 sono molte le candidature di grandi maestri della ristorazione che verranno valutate con attenzione e giusta severità dalla proprietà. Alla guida della sala, invece, Carmine Di Iorio, grande professionista, che segue da anni le strutture della famiglia Polito a Ischia, specializzandosi nella ristorazione stellata e che cura per La Tuga anche la cantina e gli abbinamenti dei piatti con i vini.

La filosofia della famiglia Polito è – da sempre – quella di deliziare gli ospiti attraverso un binomio indissolubile: una cucina perfetta unita ad un’accoglienza impeccabile. È questa la formula che caratterizza il Manzi Hotel & Spa di Casamicciola Terme (insignito della stella Michelin) ed è questo il leit motiv che accompagna ogni boccone nel sensuale e fascinosissimo La Tuga, che ha scelto una cucina identitaria, declinata con morbida inclusività attraverso menù capaci di sedurre un pubblico esigente ed internazionale, rivisitando la tradizione campana, memorie e ricordi, quindi, che rivivono nelle preparazioni grazie a una tecnica attenta che consente di esaltare i diversi sapori. I menù degustazione, infatti, come quello alla carta, propongono percorsi davvero interessanti, molto pensati e accomunati dall’uso di materie prime ispirate dalla stagionalità, crudi, abbinamenti che vogliono sempre raccontare una storia.

ICITY55