Thursday, November 23, 2017

Architecture- CASA SENA

n.11/2007

Photo: Redazione Ischiacity
Text: Marco Cortese

 

Nunzia Sena aspetta per mostrarmi la sua casa un sabato mattina, il nostro incontro avviene di buon’ora; la sua giornata incomincia presto e quando arrivo è impegnata con il giardiniere ad organizzare l’assetto autunnale degli spazi verdi che circondano la casa, non per niente è la presidentessa del “Garden Club” di Ischia.
Siamo nel cuore del comune d’Ischia, a pochi passi dal mare e dalla Piazzetta, nella zona più esclusiva e residenziale.
La casa mantiene una totale privacy, sviluppandosi tutta all’interno e riuscendo a filtrare con la delimitazione esterna e le poche aperture sulla via principale la dinamicità di questa zona.
Aprendosi sullo spazio interno del giardino, è inondata dai raggi del sole e dal verde del prato che si estende dinanzi alle ampie vetrate. Entrando si è subito colpiti dalla collezione di dipinti sacri su vetro, una tra le più importanti nell’isola, messa insieme nel corso degli anni tra la Campania e la Sicilia. Ed è proprio la Sicilia che occupa un posto importante nella vita della signora Sena. Legatissima a questa terra, alle sue tradizioni, alla cultura, all’arte ed in particolare al ricordo del marito, il notaio Francesco Sena. Nel racconto s’intrecciano i ricordi della vita trascorsa al suo fianco, con quelli della Sicilia degli anni Settanta, i forti contrasti di questa terra, dove agli antichi palazzi nobiliari, all’estremo lusso delle famiglie più in vista si contrapponeva la semplicità e addirittura la povertà della gente comune. Molto di tutto ciò si riflette nelle scelte che poi hanno dato vita al suo intorno ischitano. Ogni cosa ha una valenza sentimentale oltre che estetica ed artistica, come l’antica cassapanca di manifattura siciliana dipinta a mano, le ceramiche di Murgia, che incorniciano il camino, alcune tra le più belle ed antiche ceramiche d’Italia, o ancora manifatture provenienti da Caltagirone, oggetti sofisticati e ricercati, collezionati con amore e passione, presso antiquari, ma anche scovati nei posti più impensati, è il caso di una vecchia lampada Liberty voluta a tutti i costi e scelta ancor prima che tale stile divenisse di moda, ed ancora foto della famiglia e dei gatti di casa.
Questo per Nunzia Sena è il luogo delle vacanze che trascorre qui con i figli, vi organizza feste per i suoi amici, durante le quali nel giardino è riuscita ad accogliere fino a 200 persone.
Alle pareti spiccano i quadri dei migliori artisti ischitani: Aniellantonio Mascolo, che figura con una raccolta completa di scene della vita del borgo di Ischia Ponte, vedute delle architetture tipiche e sculture in terracotta, o ancora opere di Peperone.
Ogni ambiente è dedicato ad un artista o a un genere, scelto con cura dalla padrona di casa: l’arte è infatti una passione di famiglia e troviamo anche sculture realizzate per lei dalla sorella.
Tocchi sofisticati vengono dai tessuti Liberty, sua grande passione, e dal tappeto realizzato da “Etro”.
Il tutto è vissuto in maniera naturale e spontanea, la casa diventa un luogo dove contenere un mondo di ricordi e di affetti, che oltre al loro valore intrinseco, esprimono la cosa più importante, e cioè, che tutto si armonizza con il quotidiano, con il vissuto spontaneo della famiglia senza cristallizzarsi in ambienti freddi e senza vita.

#architecture #ischia #sea #wellness

Related Posts

LE PIZZERIE DA NON PERDERE
VALERIYA TROYATSKA
GLOBAL FILM & MUSIC FILM FESTIVAL: IL MITICO RANGIO FELLONE DEL GRAND HOTEL PUNTA MOLINO FA BALLARE LE STAR DI HOLLYWOOD