Thursday, November 26, 2020

LA BOTTEGA DEL PANE

« 1 di 4 »

TRA FAGOTTINI FARCITI, BRIOCHE E BAGUETTE L’ODORE FRAGRANTE DEI PRODOTTI CHE ESCONO DALLE ABILI MANI DEL PANETTIERE NUNZIO CORSI CONQUISTA: E OGNI VOLTA SI VORRÀ ASSAGGIARE UNA NUOVA CREAZIONE.

Da quattro anni, l’odore fragrante del pane si diffonde lungo il corso principale di Casamicciola: brioche, panini al latte, pani di vario tipo e tante altre gustose specialità, dolci e salate, vengono sfornate in diversi momenti della giornata alla Bottega del pane, aperta da Lucio D’Orta insieme al socio e panettiere Nunzio Corsi. Per Nunzio, preparare il pane è una vera e propria cultura, ha appreso la sua arte in Francia nel prestigioso istituto Nazionale della Boulangerie, adopera materie prime di elevata qualità e il suo ingrediente segreto sono
la dedizione e la cura che mette in ciò che fa. “Tutti gli impasti, sia quelli per il pane che quelli per le paste dolci lievitate, sono realizzati con lievito madre, che racchiude caratteristiche che rendono i nostri prodotti diversi da tutti gli altri” specifica Nunzio. Il lievito madre è un composto a base di acqua e farina di segale che, a diverse temperature, fermenta, dando vita a microrganismi in grado di far crescere ogni prodotto da forno. Questo enzima, se nutrito regolarmente con le fibre e gli zuccheri presenti nella farina, può essere conservato per sempre, in forma solida, e conferisce ai prodotti elevata digeribilità e fragranza. “Questo mestiere ce l’ho dentro, nella pancia, nel sangue. Vedere un impasto che decolla nella macchina è un’emozione così come infornare il pane, vederlo crescere ed essere soddisfatto quando esce gonfio, con gli alveoli giusti all’interno. Ti rendi conto che è perfetto dal rumore che fa il coltello sulla crosta quando lo tagli e dal fatto che la lama esce completamente asciutta quando la tiri via. La cottura, infatti, è fondamentale”. Il loro cavallo di battaglia? Le baguette, naturalmente! Alla Bottega del pane è possibile gustare quella tradizionale francese, rigorosamente con farina 0, rispetto alla baguette comune la crosta è più sottile ed è più adatta a essere farcita. Oltre a poter acquistare pane appena sfornato tutto il giorno vi è, infatti, un’ampia offerta di panini farciti che possono costituire un ottimo
pranzo leggero o uno spuntino. Vi è solo l’imbarazzo della scelta, anche perché come sottolinea Nunzio “mi piace proporre cose pensate da me e mai viste da nessuna parte, come il fagottino ripieno di pomodoro e mozzarella, o la brioche dalle quattro punte. Quella lì non la vedi nemmeno in Francia, l’abbiamo inventata noi, assemblando vari elementi come i tagli del panino al latte francese, lo zucchero a velo della brioche de lait e la vaniglia fresca”. Durante la settimana, è possibile gustare ogni giorno panini composti con un cereale diverso; sono imperdibili, poi, quelli piccoli farciti con salumi e formaggio, ricchi e dall’impasto molto leggero, la focaccia porchetta-provola-friarielli, i panzarotti ricotta e salame o prosciutto e mozzarella, una varietà incredibile di cornetti, con crema e amarena, brioches, taralli, pizze al taglio. Ma l’attenzione ai prodotti tradizionali
più amati non manca: per le festività, quindi, un trionfo di roccocò e cantuccini con le mandorle profumati agli agrumi, struffoli preparati seguendo la vera ricetta napoletana, pizza di scarole all’ischitana saporita e ricca nella farcitura. Insomma, dovunque ci sia farina, l’arte di Nunzo Corsi si esprime al meglio in una ricerca costante per i suoi clienti e per se stesso: la prossima primavera sarà di nuovo in Francia e sul bancone della Bottega spunteranno tante altre, dolci e salate, novità.

text_redazione Ischiacity photo_Dayana Chiocca